Categorie
Benessere

Benefici dell’attività fisica sull’osteporosi

L’ Osteoporosi è una patologia correlata all’età e interessa soprattutto le donne dopo il periodo della menopausa, sebbene anche gli uomini possono andare incontro a questo problema, dopo i 70 anni.
Le ossa diventano sempre più porose e sottili a causa della perdita della loro componente minerale, il calcio in particolare, diventando così deboli da fratturarsi anche spontaneamente o con una banale caduta.
I fattori più frequentemente chiamati in causa nell’insorgenza di questa malattia sono:

– l’età- la sedentarietà- le abitudini di vita scorrette, tra cui il fumo e l’alcool – l’incongrua alimentazione
– alcune malattie o farmaci.

L’ETA’
Nelle donne l’ osteoporosi insorge dopo la menopausa, passati i 50 anni di età, quando si riduce notevolmente la quantità di ormoni femminili ( estrogeni e progesterone) e si accelera la perdita della matrice proteica delle ossa.
Negli uomini il problema insorge dopo i 70 anni, poiché la ridotta produzione di testosterone induce una naturale riduzione della densità dello scheletro.
LA SEDENTARIETA’
E’ una delle concause più rilevanti dell’osteoporosi.
Una vita solo di lavoro in ufficio, in fabbrica o in casa è da evitare.
L’ esercizio fisico è fondamentale nel bloccare il decadimento osseo e nello stimolare la calcificazione.
Il programma di allenamento deve essere articolato in più fasi: attività aerobica, condizionamento muscolare, esercizi di stretching.
E’ ormai provata la correlazione tra attività fisica ed osteoporosi per ottenere significativi miglioramenti della patologia.
LE ABITUDINI SCORRETTE
Il fumo e l’alcool sono anch’essi importanti nell’insorgere dell’osteoporosi, con meccanismi diversi ma ugualmente deleteri.
E’ quindi consigliato di eliminare o ridurre al minimo tali “vizi”.
L’ALIMENTAZIONE
L’alimentazione, unitamente all’esercizio fisico riveste un ruolo essenziale nella prevenzione dell’osteoporosi, se povera di calcio e vitamina D, accelera il processo di indebolimento progressivo delle ossa.
Il consumo adeguato di proteine, vitamina D e calcio deve essere basilare nella dieta, pertanto bisogna introdurre alimenti che ne siano ricchi, oppure si può ricorrere sotto consiglio medico ad una integrazione con prodotti specifici farmaceutici.
Gli alimenti consigliati sono: latte e suoi derivati, vegetali a foglia verde ( per es. broccoli, cavoli verdi, spinaci), cereali ( per es. pane di farina di frumento e soia), legumi, agrumi, sardine, molluschi.
MALATTIE E FARMACI
L’asportazione chirurgica delle ovaie, il morbo di Kushing, i corticosteroidi sono anch’essi causa di osteoporosi.
Abbiamo trattato in modo approfondito l’argomento.