Categorie
Benessere

La differenza tra esercizio aerobico e anaerobico

Un esercizio fisico si distingue in esercizio aerobico ed esercizio anaerobico.
Quando effettuiamo un esercizio fisico, andiamo a stimolare in maniera intensiva i nostri muscoli. Essi, per permetterci di compiere lo sforzo richiesto, consumano energia ricavata da diverse sostanze in base alla durata dello stesso. Questo incide, quindi, sulla forma del muscolo dell’atleta, permettendoci, ad esempio, di riconoscere un centometrista da un maratoneta.

Differenze fra aerobico e anaerobico

L’esercizio anaerobico consiste in movimenti intensi della durata di pochi secondi (salto, sollevamento pesi, etc.), al termine dei quali il soggetto ha contratto un debito di ossigeno. L’esercizio viene svolto utilizzando solo ATP e creatin-fosfato senza l’utilizzo di ossigeno, rendendo possibili prestazioni esplosive di forza o velocità.
Mentre l’esercizio aerobico è più lento e prolungato (corsa, nuoto etc) ed i muscoli lavorano al di sotto delle capacità massime di trasporto di ossigeno. In questo caso, invece, l’organismo consuma amminoacidi, acidi grassi e glucosio i quali, combinati con l’ossigeno, “bruciano” e riforniscono i muscoli di energia.

Riepilogando

Praticamente l’attività aerobica è il lavoro muscolare in equilibrio tra consumo e reintegro delle sostanze energetiche. L’attività aerobica è tipica degli sport di lunga durata (maratona, ciclismo, sci di fondo ecc.) ed è effettuata in presenza di ossigeno per la sintesi dei glicidi e degli acidi grassi. Insomma, l’attività fisica “aerobica” è sicuramente importante per migliorare la salute generale, ma è utile anche per mantenere alto il dispendio energetico totale.
Il sistema anaerobico è molto intenso e può essere svolto per un brevissimo tempo (circa 8-10 secondi); viene utilizzato per sforzi massimali come ad esempio il sollevamento pesi. Inoltre, in termini di composizione corporea, l’unico modo per aumentare la massa muscolare e la forza è quello di impegnarsi in attività anaerobiche dell’acido lattico; oltre a ridurre la percentuale di massa grassa, l’unico modo è adottare un sistema alimentare controllato.

Per poter svolgere al meglio gli esercizi sia di tipo aerobico che anaerobico, consigliamo di consultare sempre uno specialista come un personal trainer.

In dapalestra.com abbiamo scritto “Esercizio aerobico e anaerobico”.