Categorie
Benessere

Combattere la ritenzione idrica

La ritenzione idrica corrisponde alla tendenza dell’organismo a trattenere liquidi, ed frequente soprattutto nelle donne.

Oltre ad essere il motivo principale di un fastidiosissimo inestetismo, è anche causa di patologie che se non curate, si cronicizzano, come ad esempio l’ insufficienza renale.

Il maggior colpevole dell’ insorgenza di tale inestetismo è il sodio, comunemente assunto attraverso la dieta. Evitarne gli effetti negativi comunque, risulta molto semplice, basterebbe limitarne l’abuso. Spesso molti farmaci sono ritenuti responsabili della ritenzione idrica, come ad esempio i cortisonici, gli antinfiammatori, terapie ormonali, ma nonostante tale credenza, i farmaci, se non si è in presenza di malattie cardiovascolari, non rappresentano il fattore di rischio principale.

La ritenzione idrica si manifesta con l’infiammazione dei tessuti molli dovuto ad un accumulo di liquido extracellulare. In condizioni fisiologiche questo liquido viene drenato dalla circolazione linfatica e venosa, indispensabili per allontanare le sostanze di rifiuto dall’organismo.

Il processo di infiammazione inizia quando si presentano delle difficoltà circolatorie, per cui si verificano dei momenti di stasi in grado di provocare ritenzione. Le sedi in cui si deposita questa ritenzione idrica sono maggiormente riferibili alla parte inferiore del corpo, cosce, polpacci e caviglie, a livello dei quali si formano veri e propri pannicoli sottocutanei comunemente conosciuti come cellulite.

Per prevenire tale problema è importante mantenere uno stile di vita sano, bere pochi alcolici, non fumare, praticare un attività fisica regolare e mantenere stabile il proprio peso. È importante evitare di bere acqua povera di sodio oltre ad evitare le cure che mirano a correggere gli effetti e non le cause della ritenzione idrica, quindi non assumere diuretici che, anche se in grado di ritardare gli effetti, possono provocare effetti collaterali. Evitare anche alimenti ricchi di sale, salumi, arachidi salate, salmone affumicato e mangiare invece molta frutta, verdura, pane, pasta e riso integrali.

Inoltre, per quanto riguarda le cure naturali, Ciliegia Gramigna e Betulla rappresentano un rimedio importante e del tutto sano, grazie ad un grande potere antinfiammatorio e diuretico.
Abbiamo trattato l’argomento ” ritenzione idrica “.