Categorie
Benessere

Iniziare a conoscere le proteine

Le proteine sono sostanze organiche formate da aminoacidi, che svolgono nell’organismo umano una funzione plastica (oltre ad altre importanti funzioni), legata cioè alla formazione di tessuti e massa muscolare.

Gli aminoacidi, 20, anche se studi recenti ne evidenziano 23, si distinguono in aminoacidi essenziali (o standard), in quanto non possono essere biosintetizzati direttamente dall’ organismo, devono pertanto essere assunti con il cibo, e non essenziali, reperibili all’interno dell’organismo.

Gli aminoacidi essenziali sono 8:
la lisina, la leucina, l’isoleucina, la metionina, la fenilananina, la treonina, il triptofano e la valina.
Durante la fase di accrescimento diventano essenziali anche altri 2 aminoacidi: l’arginina e l’istidina.
Essendo le proteine soggette ad un continuo processo di degradazione, è necessario assumerne costantemente in quantità adeguata, in modo da rimpiazzare le proteine demolite anche per effetto del loro utilizzo a scopo energetico.
Avete capito bene, le proteine possono essere utilizzate dall’organismo anche per produrre energia, mediamente 4 kcal per grammo, quando non vi sono fonti sufficienti alternative (essenzialmente carboidrati, ma anche grassi).

Apriamo una parentesi riguardo la “produzione” energetica degli alimenti, comunemente rapportata al consumo calorico.
Noi, come molti autorevoli soggetti, riteniamo che non abbia tanto senso parlare di quante calorie sviluppa un determinato alimento, essendo questa metodologia di calcolo esclusivamente meccanica.
Cioè ad una determinata temperatura si misurano le calorie sviluppate da un singolo alimento.
Oramai però sappiamo che le calorie sviluppate da un alimento proteico non possono essere paragonate a quelle di un alimento glucidico in quanto l’organismo è capace (ovviamente) di riconoscere le proteine dai carboidrati reagendo ed utilizzando gli alimenti in modo diverso.
Infatti, ad esempio, diversi studi sembrano dimostrare che dopo una dieta a base di carboidrati il peso corporeo risulta maggiore se confrontato con una dieta a base di proteine.

La discussione sul quantitativo di proteine da assumere quotidianamente è ancora aperta e vede da un lato lo schieramento dei fautori della dieta mediterranea, e dall’altro quelli a favore di una dieta caratterizzata da un ridotto apporto di carboidrati.

Tralasciando l’argomento ” indice glicemico ” che complicherebbe l’analisi, ci sentiamo di a affermare che probabilmente la verità, come spesso accade, sta nel mezzo.

Ciascun individuo è diverso dagli altri, quindi il quantitativo di proteine va adattato alle singole esigenze organiche.
Comunque, in linea generale, è indubbio che una dieta basata su un adeguata quantità di proteine e ridotto apporto glucidico consentono di preservare la massa muscolare dal catabolismo muscolare riducendo al contempo i depositi adiposi.
Abbiamo trattato l’argomento ” panoramica sulle proteine “.